Strict Standards: Declaration of Walker_Page::start_lvl() should be compatible with Walker::start_lvl(&$output) in /var/www/vhosts/hippoblog.net/httpdocs/wp-includes/classes.php on line 1199

Strict Standards: Declaration of Walker_Page::end_lvl() should be compatible with Walker::end_lvl(&$output) in /var/www/vhosts/hippoblog.net/httpdocs/wp-includes/classes.php on line 1199

Strict Standards: Declaration of Walker_Page::start_el() should be compatible with Walker::start_el(&$output) in /var/www/vhosts/hippoblog.net/httpdocs/wp-includes/classes.php on line 1199

Strict Standards: Declaration of Walker_Page::end_el() should be compatible with Walker::end_el(&$output) in /var/www/vhosts/hippoblog.net/httpdocs/wp-includes/classes.php on line 1199

Strict Standards: Declaration of Walker_PageDropdown::start_el() should be compatible with Walker::start_el(&$output) in /var/www/vhosts/hippoblog.net/httpdocs/wp-includes/classes.php on line 1244

Strict Standards: Declaration of Walker_Category::start_lvl() should be compatible with Walker::start_lvl(&$output) in /var/www/vhosts/hippoblog.net/httpdocs/wp-includes/classes.php on line 1391

Strict Standards: Declaration of Walker_Category::end_lvl() should be compatible with Walker::end_lvl(&$output) in /var/www/vhosts/hippoblog.net/httpdocs/wp-includes/classes.php on line 1391

Strict Standards: Declaration of Walker_Category::start_el() should be compatible with Walker::start_el(&$output) in /var/www/vhosts/hippoblog.net/httpdocs/wp-includes/classes.php on line 1391

Strict Standards: Declaration of Walker_Category::end_el() should be compatible with Walker::end_el(&$output) in /var/www/vhosts/hippoblog.net/httpdocs/wp-includes/classes.php on line 1391

Strict Standards: Declaration of Walker_CategoryDropdown::start_el() should be compatible with Walker::start_el(&$output) in /var/www/vhosts/hippoblog.net/httpdocs/wp-includes/classes.php on line 1442

Strict Standards: Redefining already defined constructor for class wpdb in /var/www/vhosts/hippoblog.net/httpdocs/wp-includes/wp-db.php on line 306

Strict Standards: Redefining already defined constructor for class WP_Object_Cache in /var/www/vhosts/hippoblog.net/httpdocs/wp-includes/cache.php on line 431

Strict Standards: Declaration of Walker_Comment::start_lvl() should be compatible with Walker::start_lvl(&$output) in /var/www/vhosts/hippoblog.net/httpdocs/wp-includes/comment-template.php on line 1266

Strict Standards: Declaration of Walker_Comment::end_lvl() should be compatible with Walker::end_lvl(&$output) in /var/www/vhosts/hippoblog.net/httpdocs/wp-includes/comment-template.php on line 1266

Strict Standards: Declaration of Walker_Comment::start_el() should be compatible with Walker::start_el(&$output) in /var/www/vhosts/hippoblog.net/httpdocs/wp-includes/comment-template.php on line 1266

Strict Standards: Declaration of Walker_Comment::end_el() should be compatible with Walker::end_el(&$output) in /var/www/vhosts/hippoblog.net/httpdocs/wp-includes/comment-template.php on line 1266

Strict Standards: Redefining already defined constructor for class WP_Dependencies in /var/www/vhosts/hippoblog.net/httpdocs/wp-includes/class.wp-dependencies.php on line 31

Strict Standards: Redefining already defined constructor for class WP_Http in /var/www/vhosts/hippoblog.net/httpdocs/wp-includes/http.php on line 61
Hippo blog » 2015 » March

Archivio di March 2015

Tragedy.

Friday 27 March 2015

Allora, faccio un discorso serio.

La domanda è: come si reagisce davanti alle tragedie, piccole o grandi che siano?

Ognuno reagisce a modo proprio, si dice, e va bene.

Però, è anche vero che spesso reagiamo come “si deve”, cioè, come ci si aspetta che reagiamo.

Mi spiego.

Io, di fronte alla tragedia, mi trovo sempre a vederne il lato non dico comico, ma forse buffo, ridicolo, paradossale. Sarà, mi dico, anche un modo per esorcizzare la situazione.

Solo che, come dire, un conto è vederlo, il lato buffo, e un conto è dirlo.

Tipo ieri, che sento al telefono il signor Benvenuto, piuttosto in là con gli anni, con il quale ho lavorato per molto tempo, da sempre un po’ malconcio, pieno di malanni piccoli e grandi.

- allora, Benvenuto, quanto tempo! Come stai? -

- mah bene… oddio, benino… -

- bene o benino? -

- mha, insomma, sono sempre pieno di problemi… -

- vabbè, ma ti conosco da quindici anni e sei sempre stato pieno di problemi… eddai!!!! -

- eh, ma adesso m’hanno trovato pure il Parkinson… -

- ma non ti preoccupare, vedrai che nessuno s’accorgerà della differenza… hahahaha!!! -

Ecco.

Che dire, stavo meglio a tenermela per me?

Ottimizzazione fiscale.

Friday 27 March 2015

- buongiorno segretaria del capo! -

- ciao Hippo! -

- senti, quando arriva il capo, che devo chiedergli una cosa su un contratto di trasformazione della fuffa in blinda con opzione di rumentazione analettica e risoluzione condizionata ad aria compressa sotto sale? -

- oggi non viene, in agenda ha segnato tutto il giorno “convegno sugli ultimi sviluppi delle strategie di ottimizzazione fiscale alla luce delle nuove direttive UE” -

- ah… e cioè? -

- cioè, si è preso il venerdì di ferie -

- eh, l’ottimizzazione fiscale, in primavera, chiama… -.

Goin’ vertical.

Thursday 26 March 2015

Càpita.

Non sempre, per fortuna, ma càpita.

Tipo qualche giorno fa, per esempio.

Che guardi l’agenda del giorno dopo e dici:

“ore 9.00: riunione con rompicoglioni”

“ore 10.00: conference call con rompicoglioni”

“ore 11.00: riunione presso studio del Dott. Rompicoglioni”

“ore 12.30: pranzo con avv. Rompicoglioni”

“ore 15.00: telefonata con rompicoglioni”

“ore 16.00: presentazione del progetto di un rompicoglioni”

“ore 17.30: riunione in azienda con legale interno noto rompicoglioni”

“ore 19.00: videoconference con sudamericano rompicoglioni”.

Bene, domani ho una bella verticale di rompimento di coglioni.

L’importante è sàrlo prima.

Precisi.

Friday 20 March 2015

- …e oggi è primavera, caro il mio vecchio amico -

- eh lo so -

- e quindi….? -

- …non so… e quindi? -

- maccome!!!!! E quindi da oggi è lecito, permesso e aggiungerei quasi doveroso essere allupati, arrapati, ingazzuriti e preda di una generica ed irrefrenabile voja dde scopà… -

- guarda, non per incrinare le tue granitiche certezze, ma io, pure ieri, ieri l’altro, ma pure un mese o due fa, non per mancare di rispetto alla primavera eh, ma insomma io già prima… -

- no no, ciccio, no, c’è una grossa differenza: io so perfettamente che tu pure prima ti saresti ingroppato alla bersagliera più o meno qualsiasi essere di sesso femminile relativamente senziente, ma quello, prima, lo pensavi in maniera subdola, nascosta, quasi imbarazzata; mò, invece, tu vedi una, tipo quàlla -

- quàla? -

- quàlla! -

- ah quàllallà -

- ecchè, è arrivato l’ISIS? -

- scusa… dicevi quella? -

- esatto, quella, con la gonnella e la scarpetta e la giacchetta… -

- eh -

- ecco, tu da mò, quando la guardi, puoi legittimamente dire “minghia” e dice nessun essere maschio nel raggio di cento chilometri (abbondanti) avrà nulla da obbiettare -

- grazie, ero preoccupato e adesso sono molto più sereno -

- è sempre un piacere esserti utile -

- oh, guarda quella… -

- minghia… -.

Musìk.

Wednesday 11 March 2015

Io e l’ammmmorissssimo mio abbiamo gusti diversi in fatto di musica.

Lei è più tradizionale, io sono a modo mio onnivoro, vado a periodi ma ho anche delle passioni che lei non sempre condivide. Però quando le propongo qualcosa, non dice mai di no.

Così le mando un sms e le chiedo - ammmmmore miiiissssssimo, ad aprile andiamo a un concerto al bue note? -

e lei mi risponde - va bene!!! chi suona? -

- Richard Galliano -

- ok… -

- lo conosci? -

- no… ma conosco te… capace che mi porti a sentire uno che suona la cornamusa…. -

- …fuochino… -

Pablo y yo (baby booooomz….).

Tuesday 10 March 2015

- …e Pablo Picasso imparò a disegnare prima ancora di parlare… per esempio, raccontano che per chiedere una frittella, disegnasse una spirale… -

- davvero? -

- davvero, amori miei, piccole ciampoline mie. Lo dice il libro che stiamo leggendo su Picasso… -

- leggi leggi ancora leggi! -

- …e addirittura, la prima parola che Picasso pronunciò fu “piz”, che stava per “làpiz”, la parola spagnola per dire “matita” -

- e perché è strano? -

- bhe topolina mia, perché qual è la prima parola che un bambino di solito impara a dire? -

- “mamma”!!! -

- esatto… -

- ma allora anche io sono come Picasso! -

- ah sì? E perché? -

- perché la mia prima parola non è stata “mamma”… -

- ah no? E qual è stata? -

- è stata “NNNNNNNNNNNNNNNNNNO!”… me lo dite sempre anche voi… -

- tienes razòn, mi pequena Picassita… -.

Vimodrone.

Monday 9 March 2015

Che inizi a correre, novello Forrest, e la gamba gira, il fiato fiata, il sole lento scruta l’orizzonte ma dice, tra se’ e se’, che oggi non ha ancora voglia di andar via, e resta su un po’ di più di quanto tu avresti immaginato, primo minuscolo indizio di primavera.

La musica nelle recchie fa il suo onesto lavoro, che è quello di non farti pensare che stai correndo (”…’zzzzo corri? Con tutto quello che hai da fare???”).

E il naviglio della Martesana che ha una ciclabile che dice che arriva “ai laghi” (quali laghi? Quelli ini Isvizzera? Ini Iscozia? Ini Irlanda? O solo quelli in Lombardia???), e tu la prendi, la ciclabile, perché se è ciclabile essa non è per sua natura automobilabile, e lo so che in un paese civile basterebbe un cartello, ma siccome qui siamo qui, c’è un paletto di ghisa & acciaio piantato nel mezzo che non si può passare con la macchina, e quindi si corre e si pedala.

E corri, lento come il facocero spiaggiato che sei, ma corri.

Passi sotto un sottopasso (ci passassi sopra sarebbe un soprappasso), e scopri che è viale Monza, poi via, a sinistra, e all’improvviso è periferia, un poco sudicia un poco bistrattata un poco odore di inceneritore (o si chiamano termovalorizzatori, adesso?), e poi un sottopasso lungo e quella sopra è la tangenziale (la tangenziale????? Ma io in macchina ci vogliono tre quarti d’ora ad arrivare in tangenziale… qui qualcuno mi sfugge qualcosa…), e poi un ponticello sgangherato di ferro, sopra un  fiume (…’zzo ci fa un fiume in centro a Milano? Il Lambro? Ma non era esodato? O esondato, non è uguale?).

Passi sopra il Lambro, mentre gabbiani (gabbiani????), nutrie grandi come pitbull, corvi e colombe bianche (evìva ir Papaaaaaaa…!!!) razzolano sulle rive.

La ciclabile prosegue, e via Cologno Monzese che esiste, non è solo una roba che dicono in televisione, e via, lungo il naviglio, fino a un parco lungo, largo, dritto, che è Vimodrone, e il sole avvisa oh, io mo’ s’è fatta na certa, io andrei, e di malavoglia, giri e torni indietro, poi guardi il cos dell’iPhone, quello della corsa, e vedi che sì, sei arrivato a Vimodrone, e ritorno.

Che non è come andare a piedi in Tibet, ms insomma, ha un suo che di esotico.

Il Presidente.

Tuesday 3 March 2015

L’avvocato Contento Unsacco è stato in riunione nella sede della multinazionale “Multi Nazionale”, con sede fuori Milano.

Pur essendo una multinazionale, la Multi Nazionale è - come dicono quelli fichi - una family company, cioè ghe xè un paròn, che xè in modo più o meno chiaro e definito - a questo servono gli avvocati - anche il proprietario e, incidentalmente, il presidente della Multi Nazionale.

Insomma, ilcapo.

Contento Unsacco torna e il capo dello studio qui gli chiede - com’è andata la riunione alla Multi Nazionale? -

- bene bene - risponde Unsacco - c’erano i legal interni, abbiamo fatto una conference con l’Abissinia, abbiamo esaminato il contratto Antani / Tarapioca e modificato le clausole dell’accordo Puppafava -

- bene, e poi? Avete anche esaminato quel casino con la risoluzione del contratto con la Ladri & Furbastri Ltd.? -

- sì… cioè… ne stavamo parlando, quando è entrato in riunione anche il Presidente… -

- ah… -

- e niente, il Presidente ha detto che vuole vedere tutti quanti in una riunione apposta, quindi il dottor Pagliacci, il dottor Pupazzi, l’avvocato Camorra e naturalmente te e me -

- ah bene - conferma il capo studio - allora sento la mia segretaria che controlli la mia agenda e vedo quando sono disp… -

- no, guarda… il Presidente ha detto che la data, il luogo e l’ora le decide lui, e che esserci o non esserci sono, testuali parole, “cazzi nostri” -

D’altronde, lui è Presidente voi, come diceva il Marchese del Grillo, non siete un cazzo.

Tempus fugit.

Monday 2 March 2015

- ‘azz… è già marzo… me pare ieri che non era nemmeno Natale… -

- eh vabbè, ma febbraio sono 28 giorni, passa via in un attimo… -

Oh, ciccio, non so a te, ma a me febbraio mi è pesato come un’incudine rovente poggiata sui coglioni…

#laggèntesonostrani.