Strict Standards: Declaration of Walker_Page::start_lvl() should be compatible with Walker::start_lvl(&$output) in /var/www/vhosts/hippoblog.net/httpdocs/wp-includes/classes.php on line 1199

Strict Standards: Declaration of Walker_Page::end_lvl() should be compatible with Walker::end_lvl(&$output) in /var/www/vhosts/hippoblog.net/httpdocs/wp-includes/classes.php on line 1199

Strict Standards: Declaration of Walker_Page::start_el() should be compatible with Walker::start_el(&$output) in /var/www/vhosts/hippoblog.net/httpdocs/wp-includes/classes.php on line 1199

Strict Standards: Declaration of Walker_Page::end_el() should be compatible with Walker::end_el(&$output) in /var/www/vhosts/hippoblog.net/httpdocs/wp-includes/classes.php on line 1199

Strict Standards: Declaration of Walker_PageDropdown::start_el() should be compatible with Walker::start_el(&$output) in /var/www/vhosts/hippoblog.net/httpdocs/wp-includes/classes.php on line 1244

Strict Standards: Declaration of Walker_Category::start_lvl() should be compatible with Walker::start_lvl(&$output) in /var/www/vhosts/hippoblog.net/httpdocs/wp-includes/classes.php on line 1391

Strict Standards: Declaration of Walker_Category::end_lvl() should be compatible with Walker::end_lvl(&$output) in /var/www/vhosts/hippoblog.net/httpdocs/wp-includes/classes.php on line 1391

Strict Standards: Declaration of Walker_Category::start_el() should be compatible with Walker::start_el(&$output) in /var/www/vhosts/hippoblog.net/httpdocs/wp-includes/classes.php on line 1391

Strict Standards: Declaration of Walker_Category::end_el() should be compatible with Walker::end_el(&$output) in /var/www/vhosts/hippoblog.net/httpdocs/wp-includes/classes.php on line 1391

Strict Standards: Declaration of Walker_CategoryDropdown::start_el() should be compatible with Walker::start_el(&$output) in /var/www/vhosts/hippoblog.net/httpdocs/wp-includes/classes.php on line 1442

Strict Standards: Redefining already defined constructor for class wpdb in /var/www/vhosts/hippoblog.net/httpdocs/wp-includes/wp-db.php on line 306

Strict Standards: Redefining already defined constructor for class WP_Object_Cache in /var/www/vhosts/hippoblog.net/httpdocs/wp-includes/cache.php on line 431

Strict Standards: Declaration of Walker_Comment::start_lvl() should be compatible with Walker::start_lvl(&$output) in /var/www/vhosts/hippoblog.net/httpdocs/wp-includes/comment-template.php on line 1266

Strict Standards: Declaration of Walker_Comment::end_lvl() should be compatible with Walker::end_lvl(&$output) in /var/www/vhosts/hippoblog.net/httpdocs/wp-includes/comment-template.php on line 1266

Strict Standards: Declaration of Walker_Comment::start_el() should be compatible with Walker::start_el(&$output) in /var/www/vhosts/hippoblog.net/httpdocs/wp-includes/comment-template.php on line 1266

Strict Standards: Declaration of Walker_Comment::end_el() should be compatible with Walker::end_el(&$output) in /var/www/vhosts/hippoblog.net/httpdocs/wp-includes/comment-template.php on line 1266

Strict Standards: Redefining already defined constructor for class WP_Dependencies in /var/www/vhosts/hippoblog.net/httpdocs/wp-includes/class.wp-dependencies.php on line 31

Strict Standards: Redefining already defined constructor for class WP_Http in /var/www/vhosts/hippoblog.net/httpdocs/wp-includes/http.php on line 61
Hippo blog » 2009 » December

Archivio di December 2009

Intellettuali di livello.

Thursday 31 December 2009

Anche dalla musica che uno ascolta, come dai libri che legge, si capisce il livello.

Per esempio, per curiosità, ho verificato quali siano le canzoni che ho sentito deppiù nel mio iphone ipod icaz quest’anno.

Vince - no, stravince con differenza per manifesta inferiorità degli avversari - “Liù“, degli Alunni del Sole, seguita a distanza da “Vorrei” dei Lunapop che precede di un’incollatura “Figli delle Stelle” di Alan Sorrenti.

E Paolo Conte? E Cesaria Evora? E le Sinfonie di Mahler? E Keith Jarret, Nick Cave, Tom Waits, Richard Galliano, i Chieftains?

Niente.

Gli Alunni del Sole, ben coadiuvati dai Lunapop e Alan Sorrenti, se li inculano tutti, con serenità.

Vorrà dire qualcosa, no?

No, magari no.

Angùri!!!! (le donne non lo capiscono).

Wednesday 30 December 2009

Quando uno fa una cosa bella, o qualcosa che ti piace, o insomma vuoi manifestargli il tuo apprezzamento, cosa ‘ngi dici?

Tipo, chessò, minchia ti auguro tanta fortuna, o chessò pregherò per te o magari guarda fosse per me, insomma robe così.

Bhe oggi su un blogs c’è uno che ha fatto una cosa molto fica e nei commenti uno per dimostrare quanto avesse apprezzato ha scritto:

il signore te lo accresca fratello, ma di brutto, cazzo. Roba che la gente te lo deve scambiare per la coda!“.

Bhe, è proprio un grande augurio, secondo me…

In salita, anche al cinema…

Wednesday 30 December 2009

Con Buby si discuteva se ci sia qualcosa di buono da vedere al cinema, in questi giorni.

Spippolando su internet, vien fuori quello dei Cohen, quello di Ken Loach, quello di non so quale italiano comunista, quello delle capre che guardano le pecore che passano, e via così.

Poi Buby dice - eh però allao Spazio Oberdan, solo per stasera, fanno Il Fantasma della Libertà, film di Buneul, del 1974 -.

- Stica! - dico io - eeeee… di grazia… di cosa parla? -

- ah guarda figata è un film a episodi, surreale e provocatorio, per esempio dei preti che giocano a carte con dei santini, i patrioti che muoiono inveendo contro la libertà a cui danno la vita, e in generale il film affresca un mondo assurdo, rovesciato -

- mmmmmhm… e la critica cosa ne dice? -

- spetta che leggo… ecco qui… dice “il film più impervio dell’intera opera di Bunuel” -

- il film più…? -

- “impervio” -

- ah, impervio. Il più impervio, e non tra quelli di Boldi -

- No! Tra tra quelli di Bunuel!!! -

- impervio… -

- già! -

- ma è solo per stasera…? -

- eh sì! -

- peccato! -

- non puoi? -

- guarda, ci tenevo eh, ma purtroppo tarapioca -

- ah, capisco, se tarapioca… -

- eh, già, tarapioca -

Minchia, impervio.

In silenzio.

Monday 28 December 2009

Domenica è orto Carlo Sgorlon.

Chi?, chiedete voi, che se non è Moccia dev’essere Baricco, che fa più fico e i libri son corti, che magari per una volta riesco ad arrivare in fondo e capire di cosa parla.

Non ve lo meritereste, che vi parlassi di Carlo Sgorlon, e infatti arrangiatevi, se vi interessa. Tanto lo so, che non vi interessa.

Ma interessa a me.

Sai quegli scrittori, che mentre leggi ti fermi e dici “bello” e rileggi il paragrafo, e ridici “bello”?

Sai quelli che dici “ecco perchè non scrivo, io, perchè così non sarei mai capace”, sai quelli che a metà del libro ti rendi conto di essere dentro una storia una storia vera, non so, hai presente cent’anni di solitudine, quella sensazione lì.

Uno bravo, per spiegarlo in due parole, ma bravo bravo, eh, e come sempre, in questo vostro paese di gente inutili di parole sprecate di pensieri circolari vi dicono che letteratura sono quei libracci che comprate voi e tenete lì, dove la gente entrando li vedano, ve li meritate, e io i miei di Sgorlon ce li ho, e me li tengo stretti stretti.

Barry from D.C.

Wednesday 23 December 2009

C’è questa trasmissione radio, in America, che parlano di politica e attualità ed è un po’ come quella di Forbice o quella su Radio24, da noi, che chiamano gli ascoltatori, dicono la loro e poi il conduttore o un ospite commentano.

E insomma il conduttore dice “sì vediamo chi c’è in linea adesso… ecco… abbiamo Barry, da Washington… avanti Barry, sei in onda!!!”

E Barry “eeeeeehhh… sì… in realtà, sono il Presidente degli Stati Uniti e volevo intervenire su…”.

Come se da noi “il prossimo ascoltatore è Silvio, da Arcore: buongiorno Silvio, è in onda, cosa voleva dire?”.

Qui la telefonata originale…

Nevica sui giusti e sugli ingiusti.

Monday 21 December 2009

Dice che dovrebbe arrivare il freddo, ed era anche ora, che questa mezza stagione ha un po’ stancato.

Dice che forse nevica, ma forse eh, ma quelli del grobaruòrmin dicono che no, c’è l’effetto serra, quindi col cazzo nevica.

Meno male, lo dico a quelli in fila in macchina bloccati dal trams piantato in panne davanti a tribunale, che è tutt’un’illusione (just an illusion, a-ah).

Il vecchio Simba e i suoi amici.

Thursday 10 December 2009

Sono stato in Sud Africa.

Quando?

Adesso, tre giorni.

Minchia!

Eh, non me lo dire ammè, non me lo dire.

Com’è?

Eh, com’è, com’è… te lo faccio vedere…

Nell’ordine il vecchio Simba, elefanti e riniceronti in mezzo alla pista, giraffa con tramonto sul Kruger Park e showers al tramonto.

E sticazzi, no?

Right here, right now.

Thursday 3 December 2009

All’improvviso una voglia nostalgica di essere nel deserto, stasera, in quel silenzio che ti metti ad ascoltare il rumore che fanno i granelli di sabbia quando il vento li spinge giù dalle dune.

A guardare lontano perchè vicino non c’è niente, bhe nemmeno lontano, ma lo sguardo si abitua a guardare laggiù, non qui di fronte.

A respirare aria senza profumi, ma che ha il sapore di chi viene da lontano, lontano, lontano.

A osservare che luce ha la luce, quando arriva dal cielo a terra senza niente nel mezzo, nuvole, aerei, smog, alberi, palazzi, ombrelli, occhiali, gente, solo luce, dal cielo fino giù.

A notare, all’improvviso, come sia bello il mondo, quando tutti i rompicoglioni sono lontani mille mila chilometri.

A sedersi sulla sabbia dove cominciano, o finiscono, le dune, e pensare per un infinito piccolo momento a come è bella lei, e sentirne la mancanza, e sentire fisicamente la voglia di tornare a casa da lei.

òmmeni e tònne.

Thursday 3 December 2009

Siamo diversi. Uomini e donne, intendo.

Parecchio.

Dici lo scopri solo adesso?

Nooooooooo, e lo so eh.

Però ogni volta mi stupisco, di come le donne per esempio non sappiano apprezzare le cose belle, buone, semplici e di una volta della vita.

Per esempio.

L’altra sera, io esco a cena per lavoro con dei cialtroni qualsiasi, e comunico all’ammmore mio che ritornerò undicemmeza mezzanotte.

Lei mangia e beve e lava e mette a nanna la piccola meraviglia meravigliosa, dopodichè ella è padrona assoluta della casa e di tutto ciò che è in essa.

Cioè, ella è padrona della casa e di tutto etc. etc. sempre e comunque, e non ci sono cazzi, ma quando è da sola non deve nemmeno far finta che la mia opinione conti qualcosa.

Quindi io vado alla cena, chiacchiero di cianfrusaglie e frescacce per due tre ore, e alle undicemmezza preciso come un salmone che risale la corrente nel periodo dell’accoppiamento taaaaac mi presento a casa.

Lei, è sul divano, con la tv accesa a volume zero su un programma inutile, mentre legge un libro.

No, dico, legge un libro.

Lo so lo so, non si spiega, non si capisce, non c’è motivazione plausibile.

Insomma, te sei a casa da sola, la bimba è a letto e dorme, tuo marito è fuori per lavoro, e NON ACCENDI LA PLAYSTATION??????????????????????????

Poi dice la gggènte non sanno più godersi le cose semplici e belle della vita…

Figlie femmine: giovani padri inesperti ed entusiasti contro scafati padri di lungo corso.

Wednesday 2 December 2009

Manovale e gentiluono- e la piccola, come sta? -

Hippo - ah guarda, ogni giorno è una meraviglia sempre nuova e commovente -

- davvero? -

- eh sì! Pensa, ieri sera per esempio sono entrato in casa e mi è corsa incontro a braccia aperte per darmi un abbraccio, ed ha appena incominciato a camminare!!! -

- accidenti! Così piccola, e già ha imparato come fare a chiedere i soldi a papà? -.

Ossignur.

Tuesday 1 December 2009

In questa vostra città trista e buia e fanga e jamm’bbell’appapà, anche le luminarie di Natale, sono poche, tristi, fanghe e schife.

A voi, che ve le meritate.