Strict Standards: Declaration of Walker_Page::start_lvl() should be compatible with Walker::start_lvl(&$output) in /var/www/vhosts/hippoblog.net/httpdocs/wp-includes/classes.php on line 1199

Strict Standards: Declaration of Walker_Page::end_lvl() should be compatible with Walker::end_lvl(&$output) in /var/www/vhosts/hippoblog.net/httpdocs/wp-includes/classes.php on line 1199

Strict Standards: Declaration of Walker_Page::start_el() should be compatible with Walker::start_el(&$output) in /var/www/vhosts/hippoblog.net/httpdocs/wp-includes/classes.php on line 1199

Strict Standards: Declaration of Walker_Page::end_el() should be compatible with Walker::end_el(&$output) in /var/www/vhosts/hippoblog.net/httpdocs/wp-includes/classes.php on line 1199

Strict Standards: Declaration of Walker_PageDropdown::start_el() should be compatible with Walker::start_el(&$output) in /var/www/vhosts/hippoblog.net/httpdocs/wp-includes/classes.php on line 1244

Strict Standards: Declaration of Walker_Category::start_lvl() should be compatible with Walker::start_lvl(&$output) in /var/www/vhosts/hippoblog.net/httpdocs/wp-includes/classes.php on line 1391

Strict Standards: Declaration of Walker_Category::end_lvl() should be compatible with Walker::end_lvl(&$output) in /var/www/vhosts/hippoblog.net/httpdocs/wp-includes/classes.php on line 1391

Strict Standards: Declaration of Walker_Category::start_el() should be compatible with Walker::start_el(&$output) in /var/www/vhosts/hippoblog.net/httpdocs/wp-includes/classes.php on line 1391

Strict Standards: Declaration of Walker_Category::end_el() should be compatible with Walker::end_el(&$output) in /var/www/vhosts/hippoblog.net/httpdocs/wp-includes/classes.php on line 1391

Strict Standards: Declaration of Walker_CategoryDropdown::start_el() should be compatible with Walker::start_el(&$output) in /var/www/vhosts/hippoblog.net/httpdocs/wp-includes/classes.php on line 1442

Strict Standards: Redefining already defined constructor for class wpdb in /var/www/vhosts/hippoblog.net/httpdocs/wp-includes/wp-db.php on line 306

Strict Standards: Redefining already defined constructor for class WP_Object_Cache in /var/www/vhosts/hippoblog.net/httpdocs/wp-includes/cache.php on line 431

Strict Standards: Declaration of Walker_Comment::start_lvl() should be compatible with Walker::start_lvl(&$output) in /var/www/vhosts/hippoblog.net/httpdocs/wp-includes/comment-template.php on line 1266

Strict Standards: Declaration of Walker_Comment::end_lvl() should be compatible with Walker::end_lvl(&$output) in /var/www/vhosts/hippoblog.net/httpdocs/wp-includes/comment-template.php on line 1266

Strict Standards: Declaration of Walker_Comment::start_el() should be compatible with Walker::start_el(&$output) in /var/www/vhosts/hippoblog.net/httpdocs/wp-includes/comment-template.php on line 1266

Strict Standards: Declaration of Walker_Comment::end_el() should be compatible with Walker::end_el(&$output) in /var/www/vhosts/hippoblog.net/httpdocs/wp-includes/comment-template.php on line 1266

Strict Standards: Redefining already defined constructor for class WP_Dependencies in /var/www/vhosts/hippoblog.net/httpdocs/wp-includes/class.wp-dependencies.php on line 31

Strict Standards: Redefining already defined constructor for class WP_Http in /var/www/vhosts/hippoblog.net/httpdocs/wp-includes/http.php on line 61
Hippo blog » 2008 » April

Archivio di April 2008

Sgè ne parl pà fransè.

Wednesday 30 April 2008

Non so voi, ma a me ’sta pioggia ha scartavetrato la minchia.

Cèn - to! Cèn - to! Cèn - to!

Wednesday 30 April 2008

- Mi fa il conto per favore? Grazie…. quant’è? -
- Il conto per voi due? Mha… faccia così… se me li da in contanti senza fattura… faccia cento euro, via! -

- Sì buongiorno, lascio l’albergo… mi fa il conto… son due notti.. -
- Allora… due notti… facciamo cento euro a notte, dai! -

- Buongiorno, allora, la caldaia, tutto apposto? -
- Sì, tutto in ordine… le ho solo cambiato una valvoletta che perdeva… per l’uscita il controllo e la valvola son cento euro -

- Grazie di avermi messo il nuovo decoder sky! Quanto le devo? -
- No nulla sii tranquillo… le verranno addebitati cento euro sul conto del prossimo mese dell’abbonamento -.

Sticazzi.

I cento euri, che son le vecchie duecentomilamaledettelire di una volta, ma è una mia sensazione ma la ggènte quando ti chiedono cento euri, è come se ti facessero un piacere, cioè tipo “cià dai siccome sei te ti faccio un favore” e ti sùcano la cento euri dalla tasca?

Che io, coi miei cento euri, c’avrei avuto tante belle cosette da farci, c’avrei avuto.

Che si fan fatica a guadagnare, i cento euri.

Oggi, per esempio, a un cliente gli ho detto “cià dai perchè sei te dammi mille euri in nero dammeli subito a chiudiamola qui”, e ’sto finocchio invece che ringraziarmi baciarmi le mani e accendere un cero a sant’eusorgio, ha anche fatto la faccia brutta, ha fatto.

Gente ingrata e malidetta.

Mylan, again.

Tuesday 29 April 2008

Su Repubblica.it le foto di Anna Tatangelo che fa shopping in via Montenapo, con la guardia del corpo.

No, dico, Anna Tatangelo che ritiene di aver bisogno di una guardai del corpo, a Milano, in via Montenapoleone!

Anna, ’scultame a mi.

Io a Milano, a Montenapo, c’ho visto camminare Sheva, Ronaldo, Ricucci, la Venura e tutte le altre gnocche della tivvù, Romiti, la Moratti, Moratti (quello dell’Inter), Sgarbi, e potrei andare avanti per un bel po’.

Nessuno aveva la scorta.

A nessuno han rotto le balle, magari un bimbo ha chiesto una foto a Sheva o un interista un autografo a Moratti (il presidente, non il sindaco).

Anna, Anna, Anna Tatangelo, ’scultame a mi, ’scultame.

Non dar retta a chi dice di no, non dar retta ai politically correct, non dar retta a chi dice che non è vero.

Anna, bbella dde zio, ’scultame a mi.

E’ diverso. E non ci sono cazzi.

Dilettanti allo sbaraglio.

Tuesday 29 April 2008

Allora, dice che Ronaldo ha ramazzato su tre cinghialesse in un locale, le ha portate in hotel ma, al momento di fare robba, ha scoperto che queste erano trans o travesta, insomma chì ròbi lì che non si capisce bene, allora gli ha detto cià vi do 400 euri a testa e vi levate dal cazzo (mai metafora fu più azzeccata).

Dici che queste (o questi… insomma loro lì) l’ha presa male e han chiamato i giornali eccetera eccetera.

Alora, Ronie, sei proprio un ragazzo di bottega. Milioni di euri, campione sul campo, ma resti un minchione, fattelo dire, fattelo.

Bastava chiedere.

Io e i miei amici, che abbiamo consumato le frizioni di tante auto, i sabati sera, a fare il puttan tour a Miano e provincia, abbiamo imparato subito che la prima - la PRIMA - domanda è, sempre:

- òbbella, ciao, chèssei, donna, travesta o trans? -

E se la cinghiala dava la risposta che volevi (chè ognuno c’ha i gusti suoi, sia mica che mi mettevo a sindacare), la seconda domanda era:

- bene, fammi vedere la merce -

e insomma ci si può sempre sbagliare, ma per dire eh, se la ragazzona brasiliana color caffellatte, alta 1.85, con due tette dure dure come fossero dde fèro, quando alza la minigonna fa un gesto strano con il polso e pescando dallo slip tira fuori, che prima era messo sotto sotto, un boa constrictor scuro nero nero dal diametro di un tubo innocenti e lungo come un avambraccio, e te lo picchia sullo sportello della macchina TUMP! TUMP! che se non tiravi via il gomito subito ti restava il segno come di una manganellata,

e dice sorridendo con i dentoni

- alòra carinhi, vi bàshta questa merce? -

ecco

allora, così facendo, caro Ronie, avresti evitato brutte sorprese in camera.

Son ragazzi di bottega, sono, e ‘gnaa insegnargli tutto…

Screamin’ Monkeys 2008: we don’t let it go a well loved dick (non molliamo un beneamato cazzo) II.

Tuesday 29 April 2008

- Alùra, come siam messi con i potenti mezzi meccanici per la Tunisia? -

Professional Wilson - Ah guarda una non frena, l’altra perde olio dal motore -

- Vabbè… ma a parte questo? -

- A parte questo tutto perfetto -

- Allora sto tranquillo -

- Stai, stai -.

Tutto è relativo.

Tuesday 29 April 2008

Hippo - Alùra? -

Manovale e gentiluomo - eh, una giornata un po’ dimmerda, e tu? -

- Ah guarda non me lo dire, una giornata terribile! -

- Sì? -

- Sì guarda allora prima una riunione interminabile, poi avevo un contratto da fare che guarda era complicatissimo, poi mi scadeva un atto e non avevo i documenti, poi uno mi chiama e chiede se ho fatto una roba che invece ero in ritardo, e poi il capo che dice che dovevo preparare un documento per un consiglio di amministrazione ma invece doveva farlo lui… -

- Eh giornataccia, davvero -

- Già! E la tua? -

- Guarda, abbiam cominciato a metter giù la lastra in una tomba al cimitero di Bernate sul Minchio stamattina, la lastra si è rotta, tentando di sistemarla abbiam spaccato la foto del morto e scheggiato la statua della Madonna che dovevamo mettere sulla lapide, abbiamo lavorato come negri fino alle settemmezza di sera, e quando abbiamo provato ad uscire, abbiamo scoperto che il guardiano se n’era andato chiudendoci dentro il cimitero. E naturalmente pioveva dalla mattina -

- Ah -

- Eh -

Nel senso, prima di lamentarti, rifletti che c’è ggènte che, magàra, stanno messi più peggio di te.

Bràssi.

Thursday 24 April 2008

E’ primavera.

L’ho capito ieri sera quando, tornando a casa come un fulmine sulla my personal vespetta, ho sorpassato almeno tre macchine che gli autisti guidavano con la mano destra, che la sinistra era impegnata a tener fuori il bràsso, col gomito a 90° e la manica tirata su, che l’arietta fresca della Milano by spring entra e raffresca l’ascella dalle ingiurie dell’inverno appena fuggito.

Screamin’ Monkeys 2008: we don’t let it go a well loved dick (non molliamo un beneamato cazzo).

Thursday 24 April 2008

Allora, a maggio 2008, pare il 10 ma io non ne sono sicuro, parte la spedizione Africa 2008, làddove i nostri eroi vanno in Africa con potenti mezzi meccanici a far su e giù per fiumi, laghi, monti, mari, foreste e deserti nel disperato tentativo di lasciarci le penne, se non tutti, almeno un paio.

E dove andate quest’anno?, si chiederanno i numerosi cialtroni qualunque che passano di qua?

Ma che domande: esattamente dove siamo stati l’anno scorso!

Come dite? Con tutta l’Africa a disposizione, proprio lo stesso stato, la stessa regione, le stesse strade, la stessa pista dell’anno scorso???

Sì. Eh, lo so lo so. E’ lunga da spiegare, è.

Ma lo cosa importante è che io, quest’anno, non ho fatto una beneamata seppia di nulla.

Ma niente, eh.

Tanto che mi dicono che l’organizzazione della vacanza mi farà avere per tempo i dati su dove trovarmi per la partenza, come quando vai via con i gruppi vacanze.

Ma quello che più mi colpisce è che tutti, tutti, mi dicono “oh minchia frà bella zio non ci credi frà tìggiuro, è incredibile siamo in bolla dìbbestia, siamo pronti belli precisi pettinati con tre settimane di anticipo, minchia cioè rispetto agli anni scorsi è incredibbbile, tipo caracolito, o’ miracolo!”.

Poveri piccoli uomini, accecati dalla cecità.

Tutto funge, e va via liscio come l’olio, perchè non ci sono io, a dare noia.

Ringraziate, piuttosto.

He’s my president!

Wednesday 23 April 2008

Silvio Berlusconi si è reso conto del problema del confitto di interessi e ha deciso che è ora di dire basta alle mezze misure, ai distinguo pitocchi che lasciano campo libero alle strumentali insinuazioni dei comunisti.

Quindi ha detto un sonoro “BASTA!” ed ha preso una decisione drastica.

Dimissioni, chè insomma basta, sennò poi la ggènte pensano che uno nella sua posizione possa approfittarne per farsi i propri interessi e non quelli della comunità.

Quindi, dimissioni.

Da presidente del Milan.

Son scelte dure, che segnano, ma che verranno premiate dalla Storia - con la “s” maiuscola - che rende merito alla rettitudine e alla correttezza morale degli uomini.

Brao Silvio, brao.

Brao brao rao.

Ma brao brao brao brao!

Che non c’era bisogno, lo so, son d’accordo con te, ma vuoi mettere, il gusto di prenderli anche per il culo…

Twentyfive.

Wednesday 23 April 2008

Bello, ’sto 25 aprile.

Cade a fagiuolo, chè son parecchio stanco e restìo all’attività anafilttica e protopofasica.

Quindi spedisco il cervello in ebollizione per un po’, capirai.

Thank God ot’s friday!

Friday 18 April 2008

Caro,

guarda, è venerdì, son arrivato in studio adesso son le sette di sera, arrivo da Roma che son partito stamattina sveglia alle cinque, piove e io stamattina ero andato a Linate con la my personal vespetta, mi è entrata l’acqua nelle scarpe, sulla scrivania bivaccano cartacce da tanto di quel tempo che son già state riciclate come carta vecchia almeno due volte, ho una lista di telefonate che l’omino di Alice che rompe il cazzo il sabato mattina è un dilettante

quindi

amico caro

se insisti a chiamarmi sul cellulare dal numero riservato

PRIMA CHE TI RISPONDA AL MIO CAZZO CRESCE L’UNGHIA!!!!!!!

Entrepreneur.

Wednesday 16 April 2008

- …eqquindi avvocà insomma si ricorda che noi siamo stati pionieri, siamo stati -

Mi ricordo sì, caro cliente, ricordo, che anni fa son quindici venti avete chiuso tutta la fabbrica nella brianza (velenosa) perchè i sindacati le rogne le tasse la finanza, e avete trasferito tutto baracca burattini cinema e pupazzi in Cina, eccheccazzo.

- e adesso minghia avvocà lo sa che succede? Succede che pure i cinesi si sono messi a cacare la minghia… -

In che senso?

- essì, adesso nel nostro stabbbbilimento cinese è saltato fuori il sindacato, parlano addirittura di TFR e di orari di lavoro, ferie e malattia pagate!!!! -

- NO! -

- Sì!!! Minghia non ci si crede! -

- Davvero… -

- Ah ma noi ci andiamo in culo pure ai cinesi, ci andiamo -

- eccome? -

- abbiamo aperto uno stabbbilimento in Messico… là stanno talmente puzzati dalla fame ahahahahaha! che minghia pur di lavorare prendono un tozzo di pane e un calcio in culo, e ringraziano pure!!!! ahahahaha!!!! -

- eh son bei posti -

- agguardi, io se va avanti così in tre anni chiudo tutta in Cina e traferisco tutta la produzione in Messico! -

- giusto -

- anche perchè, avvocà, che glielo devo dire allei… -

- cosa, scusi, non capisco… -

- avvocà… -

- davvero, non capisco -

- avvocà, siamo uomini di mondo… vuol mettere andare in un cazzo di paesino cinese sperso nel mezzo del nulla, minighia una figa non la trovi nemmeno a pagare oro, mentre in Messico, avvocà, con meno di cento euro, stai con l’indigggestione di fica per tutto il viaggio di lavoro!!!! AHAHAHAHAHAHA! eh, eh, eh, avvocà, cheddice? -

Dico niente, sorrido, tiro fuori le cartacce e porto il discorso su robe di lavoro.
Ma penso.
Penso meno male che ti ho visto solo ieri, ben dopo le elezioni, che sennò la sinistra arcobaleno avrebbe rischiato di aver un voto in più…

Perchè io valgo.

Tuesday 15 April 2008

Io valgo tantissimo.

Perchè ho parlato con almeno venti persone, e nessuno di loro ha votato centrosetramenomalechesilvioc’è come ho fatto io.

Quindi, il mio voto vale almeno almeno come quindici dei vostri.

Perchè io valgo (detto con l’accento alla Oliver Biheroff).

Election nite.

Monday 14 April 2008

Hippo - Allora, stasera è confermato, nottata elettorale da te? -

Buby - sì, confermato. Maaaaaa… lo sai , vero… che politicamente sarai in netta minoranza? -

- Intendi a cena, o nel paese? -.

Stormy weathers.

Monday 14 April 2008

Cheffacio?

La rimetto, la copertina, sulla my personal vespetta?

Schifa.

Friday 11 April 2008

SCHIFA!
SCHIFA!
SCHIFA SCHIFA SCHIFA!

Global wormin’ II.

Tuesday 8 April 2008

Io son sempre andato in tasca con lo sputo alle cassandre del global uòrmin, dell’inaridimento della terra, della desertificazione e dei negri con le mucche maaaaagre.

Poi però ci sono notizie che ti fan tremare le vene dei polsi, ti fan, e insomma anche i più duri e cinici di noi, un pensiero al buco dell’ozono e via oggi abbassiamo il riscaldamento, per dare il nostro contributo.

Dal corriere.it: “Cambiamento climatico, birra a rischio”.

Son parecchio preoccupato, e stasera almeno due pacchi da sei di becks, che si sa mai.

Beverly Hills 21097.

Monday 7 April 2008

La mezza.

Portata a casa.

A fatica, a stento, a sputi, a gomitate, con ranteghìno e le gambe dde legno i polpacci duri i piedi che fanno male male male. 

Ma finita, senza mai - dicesi mai - smettere di correre, neol tempo di 2.12.

Che tempo è, direte voi che non ne capite una ricca seppia di maratone, mezze maratone o boiate del genere?

Tanto per capirsi, è un tempo talmente lungo che, dietro di me, c’erano solo un anziano che ha fatto la mezza con il suo cane al guinzaglio - un bassethound - e poi quelli che tirava su i birilli e smontavano le transenne.

Ma chissene. Finita, hahahaha!

Che poi all’ultimo chilometro, dove il percoso si infila nel parco sempione, sto a superà un vecchio che corre di buon passo, con grossi occhiali scuri.

Mentre lo passo mi dice

- Oh! Ci vedo pochissimo! Qui non capisco la strada! Accompagnami! -

Quindi, per chi mi avesse visto entrare all’Arena, quello che tenevo per mano mentre scattavamo sull’ultimo allungo non è il mio nuovo fidanzato, ma un ipovedente che ho assistito nello sprint finale.

Anzi, nello specifico, un hippovedente (HAHAHAHA!).

Storia vera.

Friday 4 April 2008

- Buongiorno, avvocato Hippo? -

- Sì, sono io, chi parla? -

- Buongiorno, sono l’avvocato Ricatti -.

Cazzo, collega, con un cognome così eri un predestinato, a fare l’avvocato…

MPV.

Friday 4 April 2008

Ci si affianca ad un semaforo, uno di quelli col rosso luuuuungo.

Lui è a bordo di una vespetta identica uguala uguala alla my personal vespetta, solo che lui è sulla his personal vespetta.

Mi guarda, e poi mi fa:

- ma la tua, frena? -

e io - maddechè! Io qui sotto la copertina ce tengo un ancorotto, che quando mi devo fermare lo butto giù! -

- Pure la mia! Eeee…. le sospensioni? -

- Ma guarda quella davanti appena freni arriva a fondo corsa e fa TOTLONK! e quella dietro se svolti a destra sbìrola tutta di qua e dillà! -

- Pure la mia! Eeeeee….va? E’ veloce? La ripresa, com’è la tua? -

- Ma non va manco a spingerla! E’ un chiodo! Ieri ho battuto sul filo di lana una vecchia col carrello della spesa, e solo perchè l’ho spinta contro il marciapiede! -

- Pure la mia! E invece ho guidato un Honda SH… -

- Eh anche io… frena… accelera… va via che è un piacere… -

- Sì ma anche il Suzuki… e il Kimko… -

- eeeehhhhh…. -

- eeeeehhhhh… -

Poi ci guardiamo negli occhi, e poi guardiamo le rispettive our personal vespettas.

- Però è bellissima! -

- Bellissima!!! -

- Non ci sono cazzi! -

- Non c’è confronto! -

Scatta il verde, e due personal vespettas sfrecciano nel traffico, lente, che non frenano, con le sospensioni a carbonella, ma bellissime, nel sole di primavera.

Bongiùr, je suì l’animatòr!

Friday 4 April 2008

Bello!

Son questi i manager che fanno grandi le grandi aziende italiane!

Ecco come si fa a salvare Alitalia, a far ripartire il sud, ad andare in culo ai cinesi e battere gli americani… con dei grandi manager tutto è possibile, anche vincere le battaglie più difficili, come fece Napoleone a Waterloo!!!

http://tv.repubblica.it/home_page.php?playmode=player&cont_id=18978

Here comes the rain (again).

Thursday 3 April 2008

Avete programmi per questo week end?

O per il prossimo?

No, ditemelo, che vi vengo incontro.

Perchè stamattina mi son detto oh magari è tempo di tirar via la copertina dalla my personal vespetta.

Naturalmente, appena la toglierò si scateneranno diluvi universali, tornadi impazziti, nevi e grandine, ghiaccio e vento gelido.

Siccome posso aspettare, fate sapere, preferite che la tolga subito, così ci leviamo il pensiero, o aspetto una settimana dieci giorni, che ci godiamo ancora un po’ di solicello?

Squish.

Wednesday 2 April 2008

Hippo - Oggi niente riunione, spostata a domani! Ho già prenotato due campi per lo squash all’una! -

Compagno di squash - Accidenti! Ho un appuntamento all’ora di pranzo con un rompicazzo -

- Usti. Pàccalo! Sputalo! Sòlalo! -

- Già. Vedo se riesco a pisciarlo -

- Pìscilo! Pìscilo! Pìscilo! -.

Prima o poi avremo anche delle conversazioni normali.

Probabilmente molto poi.

àschel.

Tuesday 1 April 2008

Nel pugggilato, una delle cose difficili da imparare è la schivata.

Nel senso.

Quando uno ti tira una papàgna, per esempio diciamo un diretto sinistro, te che fai, se vuoi schivare la papàgna?

Dai, prova a immaginare: metti un tuo amico un tuo cuggino un passante e gli dici di provare a darti piano piano un cazzotto dritto sul muso di sinistro.

Automaticamente, per evitarlo, te ti sposti verso la tua sinistra, magari se sei fico sposti un po’ in avanti a spalla destra, per proteggerti.

Prova, lo so lo so sembra difficile a voi che nella vita non siete andati più in là di un flipper sulla spiaggia e l’ultima attività fisica degna di nota è stato quando da minorenni avete corso due chilometri in meno di un minuto per sfuggire a quello che vi ha beccato mentre gli scavallavate i copricerchi della fiat uno turbo, ma insomma.

Provato?

Ecco, nel pugilato quello vero un papàgno diretto di sinistro lo schivi BUTTANDOTI IN AVANTI e abbassando la spalla sinistra verso l’avversario.

Lo so, lo so, è una cazzata.

D’altronde non è che chi fa pugilato brilli per intelligenza e sagacia.

Ti dicono che con questo movimento carichi il corpo e puoi ripartire con un colpo incrociato, ma a me continua a parere una cazzata.

Ma è così, e vabbè.

Ieri, roba fica.

Lui tira il diretto sinistro, te lo schivi abbassando la spalla sinistra e buttandoti verso il cialtrone.

Il cialtrone deve imparare a legare: cioè, mentre te ti abbassi sotto il suo braccio, lui tùrnica il braccio stesso verso il basso, ti stringe collo spalla e faccia e ti fa girare, poi ti molla e mentre te cerchi l’equilibrio di spara una cannonata in fàzza.

La parte meno divertente, è che ci siamo alternati a fare quello che veniva acchiappato.

Quindi ho passato metà della lezione ad essere smantrugnato sotto l’ascella pelosa di un napoletano sovrappeso che si allena con addosso solo una canotta, perchè, dice, “io sudo parecchio”.

Dove ci si iscrive a lezione di scacchi?

Son anni che lo dico, io…

Tuesday 1 April 2008

Incontro per una rapida colazione l’esimio prof. Sassaroli qui sotto lo studio.

Come va bene grazie e lei casa famiglia eh qualche cazzo eh insomma hai visto il traffico bella giacca grazie ma prego la signora tutto bene ringraziando iddio è primavera ma l’aria è ancora fresca.

Il buon Sassaroli, detto Sasso detto Ron, ha una storia antagonista, cioè negli anni delle passioni politiche era bello rosso, poi si è smorzato e schiarito, ha seguito qualche svolta e qualche trasformazione, ma insomma sta da quella parte là.

E mi dice - sai che l’altra sera ho sentito in tivvù Roberto Fiore, quello di Forza Nuova… -

- eh -

- e cazzo non lo sapevo… -

- eh -

- ma mi sa che allora io sono di Forza Nuova, non di sinistra! Perchè tutto ciò che diceva, c’aveva ragione lui! -

- eh -

- perchè poi ha parlato anche la Santanchè… -

- eh -

- ma mi è sembrata troppo moderata, per i miei gusti -

E io, che sono anni che ve lo dico…